Residential

Indipendenza 62bis

Il progetto di ristrutturazione si configura come un intervento globale che ha conferito un nuovo volto ad un appartamento anni ‘50, ridisegnandone spazi e collegamenti, unendo scelte tecniche ed impiantistiche a scelte architettoniche ed estetiche.

L’intervento è stato redatto in due fasi temporalmente distinte (ed inizialmente non previste): la fase uno interessava la riorganizzazione dell’abitazione al primo piano in funzione delle esigenze del committente. L’attenta scelta distributiva, il disegno di arredi su misura e lo studio dell’illuminazione (spicca la nostra Silver Ring in una delle zone living) hanno permesso di sfruttare al meglio ogni spazio, senza trascurare il disegno armonico complessivo, enfatizzando le scelte architettoniche anche con l’utilizzo di specifiche finiture interne.

La fase due nasceva dall’esigenza di collegare il primo piano con l’appartamento sottostante, acquistato successivamente a circa un anno di distanza dalla conclusione dei lavori. La necessità di unire le due unità ha rimesso in gioco la distribuzione interna ed ha reso necessari una serie di accorgimenti tecnico-strutturali importanti.

Il posizionamento della scala interna realizzata su misura in legno massello e metallo e collocata in posizione centrale rispetto alla planimetria, ha permesso l’organizzazione funzionale dei nuovi spazi che si sono armonizzati in un tutt’uno consentendo di mantenere l’identità caratteristica del primo progetto.
Essa congiunge non solo la zona notte con la zona giorno, ma con un gioco di pieni e vuoti e passate, mette costantemente in relazione l’ingresso principale, il soggiorno, la zona studio e i locali di servizio, permettendo alla luce naturale di filtrare e di illuminare la parte centrale dell’appartamento.

La scala è diventata un elemento attorno al quale ruotano le diverse attività della giornata. È illuminata da una composizione delle nostre lampade a sospensione Candle ed è visibile e percepibile da più angolazioni. La sua posizione centrale ridisegna gli ambienti e sfrutta al meglio gli spazi inutilizzati dell’impianto planimetrico esistente.

Committente: privato

Incarico: progetto preliminare, definitivo ed esecutivo, direzione lavori, coordinamento, sicurezza, progetto arredi su misura e studio illuminotecnico

Localizzazione: Rivarolo Canavese (TO)

Superficie: 120 mqcronologia:  2015-2016

Progetto architettonico:  arch. Silvia Donetti e arch. Alessia Fenoglio (Share Studio Virtuale di Architettura) www.sharestudio.it

Progetto illuminotecnico: Arch. Ilaria Cuciniello (Sacchi Studio Luce)

Prodotti: Candle, Silver Ring