NEWS DEL 16 marzo 2017

Smart Lighting: le trasformazioni che ci chiede il mercato

L’illuminazione intelligente detta il cambiamento verso prodotti sempre più evoluti, efficienti ed efficaci.

smart-lighting-homeNel contesto delle nuove e tecnologicamente avanzate Smart City, totalmente interconnesse, che caratteristiche dovrà avere l’illuminazione? Se parliamo di quella pubblica, dobbiamo pensare prima di tutto all’efficienza, cioè all’utilizzo di fonti luminose, come i Led, che garantiscano un minor consumo di energia a parità di prestazioni in termini di luminosità.

Per ora il connotato di ‘intelligente’, Smart Lighting appunto, è più rivolto all’utilizzo residenziale, un settore però ancora molto da sviluppare e con grandi potenzialità. A dirlo è la ricerca ‘Efficienza & Smart Lighting Report’ del Politecnimo di Milano, secondo la quale è previsto un forte incremento del mercato delle soluzioni d’illuminazione smart nonostante gli utenti italiani non siano ancora molto informati e propensi a questo tipo di tecnologia. Secondo la ricerca del prestigioso Ateneo milanese, il mercato delle soluzioni Led varrà nel 2020 attorno ai 1,5 miliardi di euro, a cui si aggiungeranno 195 milioni di Smart Lighting.

Sempre nel 2020, la spesa del mondo B2B in tecnologie, applicazioni e soluzioni Internet of Things (IoT) raggiungerà i 250 miliardi di euro (fonte: Boston Consulting Group), incremento che fungerà da spinta per tutti i settori, in particolare per quelli dedicati ai servizi evoluti per le Smart City. Tra questi c’è l’illuminazione, sia quella pubblica, che ha il suo focus sull’efficienza, sia residenziale, cioè quella smart.

I nostri cambiamenti verso la Smart Lighting.

La nostra trasformazione verso il mondo Smart è già iniziata e ha coinvolto da subito i prodotti già in portafoglio, prima ancora dei nuovi progetti che andremo a realizzare. A dettare il cambiamento è come spesso succede l’ascolto delle esigenze del mercato. È aumentata, per esempio, quella di efficienza, migliorata nelle nostre lampade (come Cross, Disco, App e Toy) con l’aggiornamento dei Led a quelli di ultimissima generazione che ha portato a un aumento d’intensità luminosa da +5% fino a un +50% a parità di potenza degli apparecchi.

Luce più calda, più adatta ad ambienti residenziali e capace di aumentare il benessere abitativo. Su richiesta, siamo in grado di portare la tonalità di colore dei Led a 2.700 Kelvin, in lampade come Toy e Gilbert, per soddisfare anche questa esigenza,

La novità più importante è quella in chiave IoT (o sarebbe meglio dire IoL, Internet of Light), con l’introduzione della dimerizzazione con lo standard DALI. I nostri prodotti d’illuminazione saranno così in grado di ‘parlare’ con soluzioni hardware e software che permettano di monitorare e controllare l’impiego, adattandole alle condizioni ambientali e di contesto e massimizzandone l’efficacia oltre che l’efficienza energetica.

È proprio da qui che è nata la Jackie versione IoT, il prodotto di Smart Lighting che è il risultato dalla collaborazione con Eelectron, azienda specializzata in automazione.

Scopri la nuova Jackie al Salone del Mobile di Milano, dal 4 al 9 aprile al Salone del Mobile di Milano, Hall 11 Stand D39 E40.